Cronaca

Cimitero di Bonamorone, all'asta i loculi con concessione scaduta

Si tratta in totale di dieci spazi dalle dimensioni variabili e dal costo oscillate dai 5.500 agli 11 mila euro

Il cimitero di Bonamorone

Il Comune mette a bando i loculi recuperati dalle operazioni di risoluzione delle concessioni scadute e mira ad incassare decine di migliaia di euro.

I loculi liberi sono frutto di un’azione di ricognizione delle sepolture del cimitero comunale che sono risultate essere “in stato di abbandono” e la cui concessione “scaduta da notevole tempo”, non è stata rinnovata.

Gli spazi, ambitissimi in un luogo di sepoltura che ormai è da tempo saturo (se si eccettuano i volumi recuperati con interventi edili in elevazione delle cappelle già esistenti, saranno piazzati con una vendita con asta pubblica con un rialzo minimo di 500 euro rispetto ai prezzi individuati per ogni loculo, che già di loro non sono comunque insignificanti. Anzi. Andando infatti al dettaglio del costo per ogni singolo bene in vendita, andiamo dagli 11mila euro di una sepoltura di 6,88 metri quadri ai 5.500 euro di una struttura di 4,5 metri quadri. In totale, comunque, per dieci spazi di sepoltura il Comune punta ad incassare (senza considerare i rialzi) almeno 76mila euro in totale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimitero di Bonamorone, all'asta i loculi con concessione scaduta

AgrigentoNotizie è in caricamento