rotate-mobile
Cronaca

Ciclomotore rubato ritrovato dai "falchi" e restituito al proprietario

I poliziotti della Squadra mobile, ricevuta notizia del furto, si sono messi al lavoro, scoprendo nelle campagne due giovani che trasportavano pezzi di un Liberty 125

Un ciclomotore rubato, seppur "a pezzi", è stato restituito al legittimo proprietario grazie alla sezione "Falchi", della Squadra mobile di Agrigento.

I poliziotti, ricevuta notizia del furto di un ciclomotore Liberty 125, avvenuto in una scuola agrigentina, si sono messi al lavoro, scoprendo nelle campagne due giovani, che - si apprende dalla polizia - a bordo di un ciclomotore, trasportavano due parti della carrozzeria proprio di un motociclo Liberty.  

Qualche ora dopo, un’altra pattuglia dei "Falchi" ha scoperto nella stessa zona, il motorino rubato, smontato in più parti. "Dal controllo del numero di telaio - fanno sapere dalla Squadra mobile - gli operatori sono risaliti al legittimo proprietario che aveva, poche ore prime, presentato denuncia di furto presso la Stazione carabinieri di Villaggio Mosè".

Le parti del ciclomotore sono stati recuperati in serata dagli agenti. Dopo gli accertamenti di rito, seppur smontato il motociclo, è stato riconsegnato al proprietario. I due giovani controllati, sono stati sanzionati dalla polizia stradale, poiché - riferisce la polizia - "il ciclomotore sul quale viaggiavano risultava privo di copertura assicurativa, il conducente era sprovvisto di titolo di guida e la targa era stata costruita artigianalmente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclomotore rubato ritrovato dai "falchi" e restituito al proprietario

AgrigentoNotizie è in caricamento