rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Porto Empedocle

Ai poveri il cibo invenduto, l'iniziativa solidale di un bar empedoclino

Dalle 22 in poi, di ogni sera, i due imprenditori confezioneranno tutto e regaleranno tutto ai più bisognosi

Chiamarli avanzi alimentari, presumibilmente, è inappropriato. Per dire basta allo spreco alimentare, un bar di Porto Empedocle ha deciso di portare dalla sua parte benevolenza e solidarietà. Lodevole iniziativa da parte di un rinomato bar empedoclino, ovvero un messaggio a voce alta per i bisognosi della città marinara.

I due giovani imprenditori hanno deciso di non voltarsi dall’altra parte e di fare qualcosa di importante. Un piccolo gesto che, però, potrebbe essere fondamentale per i bisognosi del paese. 

Dalle 22 in poi, orario di chiusura del bar, il cibo non venduto verrà esposto fuori. Chiunque ne avrà bisogno potrà prenderlo e portarlo via.  Non è la prima volta che la titolare del bar, Giusy Palillo, dà vita a simili iniziative. Un gesto importante ha raccolto diversi consensi.

Artefice di diverse iniziative solidali è Piera Cammalleri. La donna è la moderatrice del gruppo “Non serve più te lo regalo”. Ed è lei la vera ideatrice della raccolta alimentare di Porto Empedocle. "Sono io che ogni mattina vado per i bar – dice ad AgrigentoNotizie – nei panifici per fare aderire più commercianti possibili. Lo faccio per aiutare la gente di questo paese”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai poveri il cibo invenduto, l'iniziativa solidale di un bar empedoclino

AgrigentoNotizie è in caricamento