Tagliate le ruote all'auto di un vigile urbano, aperta un'inchiesta per intimidazione

L'agente della polizia municipale ha già formalizzato una denuncia, contro ignoti, alla stazione dei carabinieri che hanno avviato le indagini per cercare di dare un'identità all'ignoto delinquente

(foto ARCHIVIO)

Era già successo lo scorso anno. Allora, a Cianciana, finì nel mirino l'ex deputato regionale del Pd ed ex sindaco di Bivona Giovanni Panepinto. Adesso, praticamente con modalità identiche, qualcuno ha danneggiato - sono stati tagliati i pneumatici - l'autovettura di un agente della polizia municipale. Il vigile urbano ha già formalizzato una denuncia, contro ignoti, alla stazione dei carabinieri che hanno avviato le indagini per cercare di dare un'identità all'ignoto delinquente. 

Presenta il candidato a sindaco del Pd e qualcuno gli taglia le ruote: intimidito Panepinto  

Il danneggiamento ha scosso, inevitabilmente, l'amministrazione comunale di Cianciana. Il sindaco, l’amministrazione ed il consiglio comunale condannano il vile gesto intimidatorio che ha colpito il corpo di polizia municipale manifestando fortissima indignazione ed esprimendo piena solidarietà e sostegno. "Nessuno può impedire di continuare il lavoro svolto nella totale trasparenza e legalità e solo con la collaborazione dei ciancianesi si potrà arrivare ad avere una Cianciana migliore” - ha scritto, su Facebook, il sindaco di Cianciana Francesco Martorana - . “Siamo vicini al corpo delle polizia municipale e a tutti i ciancianesi perché certi atti vili colpiscono tutta la comunità” -  ha scritto, invece, l’assessore Francesco Alfano - . 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri della stazione di Cianciana, coordinati dal comando compagnia di Cammarata, hanno già avviato l'inchiesta. Sembra scontato, ma non ci sono conferme istituzionali al riguardo, che uno dei primi passi che i militari dell'Arma stanno muovendo è quello d'appurare l'eventuale presenza di telecamere di video sorveglianza nei pressi della zona dove si è verificata l'intimidazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • "La cultura riparte", riapre la Valle dei Templi: ingresso gratis per tutti

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • "Calci, pugni e coltellate a due immigrati": uno ridotto in fin di vita, arrestati 4 ragazzini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento