Americano trovato morto a Cianciana, nessun dubbio: è stato un suicidio

A ritrovare il cadavere è stata la madre dell'uomo che si era trasferito in paese, come tanti prima e dopo di lui, in seguito all'acquisto di una casa

Un cinquantenne di origini americane, uno dei tanti che si era trasferito - dopo aver comprato casa - a Cianciana,  stato trovato morto all'interno della sua abitazione. E' apparso misterioso il dettaglio che l'uomo avesse i polsi legati con delle fascette e, a Cianciana, fra la gente comune, si è anche pensato ad un delitto. Ipotesi però scartata, e categoricamente, dai carabinieri. I militari dell'Arma, coordinati dal comando compagnia di Cammarata, non hanno nessun dubbio: l'uomo si è tolto la vita. L'uomo è stato trovato impiccato, in casa, dalla propria madre.

Chi vive un momento di difficoltà può chiamare il Telefono aiuto, che ha uno sportello di ascolto, allo 0922 22922. "Non bisogna tenersi tutto dentro - ha lanciato un appello la responsabile di Telefono aiuto, Antonella Gallo Curraba - . Solo parlandone al di fuori della cerchia familiare ed amicale si può inquadrare lucidamente il problema e trovare esperti che aiutino a risolverlo".

Esiste, inoltre, una linea verde sempre attiva alla quale rivolgersi per le richieste di aiuto. E’ “Helpline – Telefono giallo”, progetto per la prevenzione del suicidio realizzato dall’Asp di Palermo in collaborazione con l’"A.F.I.Pre.S. (Associazione famiglie italiane prevenzione suicidio) Marco Saura”. Al numero gratuito 800 011 110 rispondono operatori qualificati e opportunamente formati. Dell’equipe fanno parte psicologi, sociologi, psicoterapeuti e tecnici della riabilitazione psichiatrica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • La tempesta tiene in ostaggio la provincia, è allerta "arancione": ecco dove resteranno chiuse le scuole

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento