Da Cianciana a Sanremo, Cannatella: "Le mie canzoni rispecchiano la mia vita"

Il 32enne si è presentato alle preselezioni del festival ed ha superato le prime tre prove

Da Cianciana con un sogno nel cassetto, diventare un cantante. E’ Alberto Cannatella, palermitano di nascita ma agrigentino d’adozione.

Il 32enne si è presentato alle preselezioni del festival di Sanremo ed ha superato le prime tre selezioni davanti ad una commissione di tutto rispetto. Ad ascoltare Alberto Cannatella sono stati Roby Facchinetti e Giusi Ferreri.

Alberto ha un grande sogno, da musicista autodidatta ha voglia di trovare un suo spazio ed una sua dimensione all’interno del panorama musicale italiano. “Ho fondato un duo – ha detto ad AgrigentoNotizie – ci chiamiamo gli ‘Scaccia Pinsera’, ci dedichiamo a pianobar e musica folk. Sono stato chiamato ad esibirmi al teatro degli Ambasciatori di Catania ed ho cantato in alcune trasmissioni. Ha composto diversi brani, scritti e musicati da me. Le mie canzoni rispecchiano momenti reali”. Alberto, nel mese di settembre tra il 23 e il 25 ha superato dopo una grande selezione le semifinali nazionali nella città di Rimini. È arrivato tra i primi finalisti del Sanremo New Talent selezione fatta presso il noto locale altro mondo studios Rimini. Al momento sta lavorando al suo primo album.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento