rotate-mobile
Cronaca Cianciana

Due nuovi colpi in abitazione: arraffati preziosi e contanti a pensionata e insegnante

Il modus operandi dei delinquenti sembra essere sempre lo stesso. Sul ripetersi di razzie stanno già, da un po' di tempo, indagando i carabinieri

Modus operandi identico e bottino privilegiato – esattamente come nei precedenti casi denunciati – contanti e monili. Due nuovi colpi in abitazione sono stati messi a segno a Cianciana dove l’allarme sociale sta, purtroppo, diventato sempre più forte. I carabinieri della stazione cittadina sono già al lavoro – e da un po’ – per cercare di dare nome e cognome alla banda di “topi d’appartamento”.

Ad essere “visitate” – non è ben chiaro quando – sono state le residenze di una pensionata sessantottenne e di una insegnante sessantaseienne.

Nel primo caso, i malviventi sono riusciti – dopo aver forzato la saracinesca del garage – ad intrufolarsi in un appartamento di via Roma da dove, indisturbati, hanno appunto portato via oro e denaro. Il furto – il cui danno non è stato ancora quantificato nell’esatto ammontare - sarebbe stato messo a segno fra giovedì 18 e lunedì 22, giorno della denuncia ai militari dell’Arma.

In corso Cinquemani Arcuri, i balordi sono riusciti invece ad entrare – dopo aver forzato la porta d’ingresso – nell’abitazione dell’insegnante vedova e, anche in questo caso, hanno portato via gioielli e contanti. Appena pochi giorni prima era stato denunciato, sempre ai carabinieri, il furto nella residenza – in contrada Zaccurafa - di un artigiano trentaduenne. Ma si era trattato soltanto dell’ennesima denuncia, a carico di ignoti, formalizzata. A Cianciana, purtroppo, è un continuo susseguirsi di razzie. Il sindaco Francesco Martorana ha chiesto, ed ottenuto, già nei giorni scorsi, un incontro al prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due nuovi colpi in abitazione: arraffati preziosi e contanti a pensionata e insegnante

AgrigentoNotizie è in caricamento