Sei cani sono stati avvelenati, s'è rischiata la strage a Cianciana

Uno è morto, due stanno lottando fra la vita e la morte e altri tre randagi, per fortuna, sono fuori pericolo

(foto Facebook)

Sei i cani avvelenati. S'è rischiata la strage di randagi, nelle ultime ore, a Cianciana.  L'ultimo animale è morto, dopo ore ed ore di stenti, soltanto ieri mattina. A quanto pare, la carcassa verrà analizzata per cercare di stabilire cosa effettivamente, che tipo di veleno, lo abbia ucciso. Altri due animali stanno lottando fra la vita e la morte e altri tre cani, per fortuna, sono fuori pericolo. 

In paese - social compresi - è scoppiato il caos. Forti le condanne per quanto accaduto: "I randagi non si toccano" - ha detto qualcuno - . "Mi vergogno profondamente di avere certi elementi come compaesani - ha scritto un altro - . È un peccato che un così bel paesino, pieno di bella gente, debba essere rovinato da questi atti vili e indegni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento