menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agrigento, incendio al Museo archeologico: protratta la chiusura

La Soprintendenza ha deciso di tenere chiusa al pubblico la struttura museale almeno fino al prossimo 18 agosto. Potrebbe essere, quindi, più grave di quanto sembrasse in un primo momento l'incendio verificatosi in due sale del museo archeologico regionale "Pietro Griffo" di Agrigento: o almeno servirà più tempo di quanto si pensasse per ripristinare i luoghi

La Soprintendenza ha deciso di tenere chiusa al pubblico la struttura museale almeno fino al prossimo 18 agosto.

Potrebbe essere, quindi, più grave di quanto sembrasse in un primo momento l'incendio verificatosi in due sale del museo archeologico regionale "Pietro Griffo" di Agrigento: o almeno servirà più tempo di quanto si pensasse per ripristinare i luoghi.

Un evento le cui cause non sono state ancora rese note, un "danno" non ancora quantificato circa i reperti "persi" negli incendi (si sa solo che sono stati danneggiati l'impianto elettrico e quello di climatizzazione), e che però lascia dedurre una serie di conseguenze in termini turistici visto che la chiusura interesserà forse uno dei periodi di maggiore afflusso.

Quello che è certo è che nelle teche interessate dall'episodio incendiario erano contenuti reperti di epoca preistorica, potenzialmente persi per sempre, e che grazie all'intervento dei vigili del fuoco è stato possibile mettere in sicurezza, tra gli altri preziosi resti, anche la collezione di vasi greci che sarebbe la più cospicua e importante dell'intera Magna Grecia.

Nel comunicare il prolungamento della chiusura la Soprintendenza, inoltre, ha reso noto che «la struttura museale ha aderito al progetto obiettivo finalizzato all’ampliamento dell’orario pomeridiano di fruizione che prevede l’apertura dalle 19.30 alle 22 nei giorni di venerdì sabato e domenica» e che «la domenica mattina il museo rimarrà chiuso, e sarà fruibile nelle ore pomeridiane a partire dalle 14 fino alle 22».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento