rotate-mobile
Cronaca Favara

"Locali frequentati da pregiudicati o che vendevano alcol a minori": chiusi due bar

La misura è stata adottata dal questore Rosa Maria Iraci dopo le segnalazioni giunte dai carabinieri e dalla polizia

Frequentati abitualmente da pregiudicati e scenario di risse anche tra minorenni favorite dalla vendita di alcolici. Per queste accuse, a vario titolo, il questore di Agrigento Rosa Maria Iraci ha disposto la sospensione per alcuni giorni dell'attività per due locali della provincia di Agrigento.

Il primo provvedimento, in applicazione del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, è stato adottato nei confronti di un'attività commerciale di Favara, che ha subito una sospensione di 15 giorni. Dopo le segnalazioni di carabinieri e polizia, infatti, si è appurato che il bar era "frequentato da numerosi soggetti, anche minorenni, dediti al consumo di bevande alcoliche, nonché da soggetti con pregiudizi penali". Il locale, nei mesi scorsi, è stato anche teatro di una violenta rissa.

Il secondo provvedimento riguarda la sospensione per cinque giorni di un locale a Canicattì. In questo caso il provvedimento è stato adottato dopo le segnalazioni degli uomini del Commissariato di Canicattì, diretto dal commissario capo Francesco Sammartino. Si è infatti accertato, in seguito a numerosi controlli, che il locale risultava frequentato abitualmente da pregiudicati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Locali frequentati da pregiudicati o che vendevano alcol a minori": chiusi due bar

AgrigentoNotizie è in caricamento