Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Strade allagate, mezzi impantanati e alberi caduti: il maltempo flagella l’Agrigentino

A Licata è esondato il fiume Salso e sono state già interdette al traffico due strade provinciali. Oltre al capoluogo interventi a Porto Empedocle, Canicattì e Santa Margherita Belice

Strada chiusa in via degli Ulivi

Strade chiuse, mezzi impantanati e alberi caduti. Sono tanti i disagi che stanno interessando l’Agrigentino, dopo le forti piogge delle ultime ore. A Licata è addirittura esondato il fiume Salso e il Libero consorzio comunale ha già chiuso - e così resteranno fino a quando non cesserà l'emergenza - due strade provinciali. 

LEGGI ANCHE: MALTEMPO, ECCO LE SCUOLE CHIUSE

In via dei Fiumi, ad Agrigento, i vigili del fuoco sono intervenuti tre volte nelle ultime ore a causa della strada allagata: l’acqua è arrivata all’altezza del marciapiede. Disagi anche in via degli Ulivi, a sud della città, nella zona del Villaggio Mosè, la strada è stata parzialmente chiusa per un allagamento. Sempre nel capoluogo agrigentino, un’auto è rimasta impantanata in viale delle Dune, a San Leone.

VIDEO: EMERGENZA IN VIALE DELLE DUNE

Strade sommerse dall’acqua anche a Porto Empedocle, dove sono stati registrati disagi in via Lincoln, e a Santa Margherita Belice, in via San Francesco. Un camion, invece, è rimasto impantanato lungo la strada che collega Ravanusa a Campobello di Licata. Allagata anche la strada comunale Marcotta a Licata, mentre sulla statale 626, nei pressi di Canicattì, a causa del forte vento, un albero si è sradicato finendo sulla strada. I vigili del fuoco sono intervenuti anche per un muro pericolante sulla statale 624, nei pressi di Santa Margherita Belice.

LEGGI ANCHE: CROLLA GIGANTESCO MASSO SULLA PROVINCIALE

Per caduta massi, è stato chiuso un tratto della strada statale 118 "Corleonese Agrigentina" tra Cianciana e Raffadali, nei pressi del chilometro 106. Le deviazioni sono segnalate sul posto, dove sono presenti le squadra di pronto intervento dell'Anas e le forze dell'ordine.

LEGGI ANCHE: CADONO MASSI SULLA STATALE 118

Resta grave, invece, la situazione sulla provinciale 22, dove ieri sulla strada che porta alla miniera di Cozzo Disi, si è staccato un masso finendo sulla carreggiata. La strada è ancora chiusa al traffico. Oltre al danno diretto riportato dalla carreggiata, fanno sapere dall’ex Provincia, “il sopralluogo eseguito dai tecnici e dai cantonieri del Libero consorzio ha evidenziato il concreto rischio di ulteriori distacchi dal costone, con gravissimi rischi per la sicurezza di quanti percorrono quotidianamente questa strada di collegamento tra il comprensorio di Casteltermini e la strada statale 189 Agrigento-Palermo. I tempi di chiusura si prospettano molto lunghi, non essendoci alcuna disponibilità finanziaria per la messa in sicurezza dell’imponente costone che sovrasta quel tratto di strada”.

VIDEO: IL FIUME AKRAGAS IN PIENA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade allagate, mezzi impantanati e alberi caduti: il maltempo flagella l’Agrigentino

AgrigentoNotizie è in caricamento