menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santalucia a "La prova del cuoco": su Raiuno rappresenterà la Sicilia

Santalucia giovedì 19 sarà su Raiuno, dalle 12 alle 12.15, e sarà votato solo da casa. Per farlo, basta scegliere il "Codice 2" chiamando da telefono fisso l'894 222 oppure inviando un sms al 4784784, tra le 12.05 e le 12.14

Una sfida "all'ultima squisitezza" è quella che aspetta lo chef Vincenzo Santalucia: il dotato "artista tra i fornelli" dopodomani si scontrerà con il portacolori della Lombardia nell'ambito della “Sfida del campanile” che ogni giovedì su Raiuno ne “La prova del cuoco” vede le regioni italiane confrontarsi su piatti della propria tradizione culinaria.

Il programma condotto da Antonella Clerici ospiterà Santalucia dalle 12 alle 12.15 di giovedì 19 marzo e a decretare la sua sperata vittoria non sarà una giuria, bensì il pubblico da casa attraverso il televoto. E' possibile, infatti, votare il CODICE 2 chiamando da telefono fisso l'894 222 oppure inviando un sms al 4784784, tra le 12.05 e le 12.14.

Con un primo e un secondo piatto "sicilianissimi" che siamo tutti curiosi di vedere, si batterà non solo per la provincia agrigentina, ma addirittura per tenere alto il nome dell'intera Isola, lo chef siculianese che, seppure piuttosto giovane, ha già alle spalle un curriculum di tutto rispetto e sul proprio cammino ha incrociato grandissimi nomi quali Alain Ducasse e Paul Bocuse, in Francia.

Ha lavorato in prestigiose località internazionali ed italiane e a breve programma di aprire un ristorante tutto suo in via Atenea. "Rispetto per il territorio, e scelta delle migliori materie prime" come testimonia lui stesso, sono alcune delle caratteristiche della sua cucina che si distingue anche per la cura nella presentazione. Per Santalucia si tratta di arte che coinvolge la gran parte dei sensi, che dal piatto devono essere sollecitati e soddisfatti.

Allora forza con i voti, nella sfida che vede "nord contro sud": gli agrigentini non si faranno sfuggire di certo l'occasione di dare il proprio contributo in questa che diventa anche una prova d'orgoglio siciliano, oltre che il riconoscimento dei meriti di un agrigentino doc.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento