rotate-mobile
Sanità / Palma di Montechiaro

Poliambulatorio di Palma di Montechiaro, la Cgil: "Dopo le proteste si apre uno spiraglio"

L'azienda sanitaria provinciale avrebbe garantito alcuni interventi che dovrebbero migliorare le condizioni dei pazienti

Vertenza per il poliambulatorio di Palma di Montechiaro, dopo le proteste messe in campo dallo Spi Cgil qualcosa si muove in termini di potenziale miglioramento dei servizi.

Ad annunciarlo è lo stesso sindacato in una nota, dopo un incontro a cui hanno partecipato anche i rappresentanti dell'Asp di Agrigento per elencare le innumerevoli carenze della struttura sanitaria, come la carenza di personale nei servizi di continuità e nello specifico della guardia medica; la carenza di personale amministrativo per servizi come cambio del medico di base ed esenzione ticket e il rinnovo patenti; la carenza di figure di medicina specialistica: assistenza oftalmologica, otorino laringoiatra, cardiologia, oncologia, etc e la presenza di una postazione del 118 non medicalizzata.

L'azienda ha esposto le azioni che l’Asp sta mett endo in campo per far fronte alle emergenze socio-sanitarie del territorio, compreso il poliambulatorio di Palma di Montechiaro: in particolare l'azienda ha emanato un avviso di mobilità Interaziendale pubblicato il 15 aprile 2024, riservato agli specialisti ambulatoriali con l’obiettivo di reperire medici specialisti disponibili a spostarsi nel territorio. L'Asp, inoltre, garantisce che entro il 30 giugno saranno attivi i Cot, i Centri attivi territoriali, che avranno una funzione di coordinamento della presa in carico della persona e raccordo tra servizi e professionisti. 

Nelle more della realizzazione della "Casa di comunità" a Palma di Montechiaro, l'azienda sanitaria, su sollecitazione del sindacato, sta valutando la possibilità del trasferimento in altra sede del poliambulatorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poliambulatorio di Palma di Montechiaro, la Cgil: "Dopo le proteste si apre uno spiraglio"

AgrigentoNotizie è in caricamento