menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agrigento, per il Cga «il Prg non è valido»: si torna a quello del 2005

La vicenda è stata dibattuta in lungo in largo, adesso il Consiglio di giustizia amministrativa ha deciso: il Piano regolatore generale "valido" su suolo agrigentino non è quello del 2009 poi approvato dalla Regione nel 2012, ma bensì quello precedente (adottato con delibere che vanno dal 2004 al 2006)

La vicenda è stata dibattuta in lungo in largo, adesso il Consiglio di giustizia amministrativa ha deciso: il Piano regolatore generale "valido" su suolo agrigentino non è quello del 2009 poi approvato dalla Regione nel 2012, ma bensì quello precedente (adottato con delibere che vanno dal 2004 al 2006).

Il motivo di tale sentenza, il ritardo prodotto dall’Amministrazione regionale nell’approvare lo strumento urbanistico in vigore.

Il nuovo pronunciamento del Cga (che a inizio d’anno aveva stabilito l’opposto, con un giudizio di merito in cui aveva solo parzialmente cassato il Prg i alcuni punti) arriva in seguito al tentativo del Comune di opporsi a una sentenza del Tar che vede vincitrice una società, la "Gellia srl" che al Villaggio Mosè avrebbe voluto edificare un centro commerciale: cosa “fattibile” con il Prg precedente.

Adesso “ la maglia” è aperta e bisognerà fare i conti, presumibilmente, con le concessioni edilizie rilasciate fin qui. La questione dovrà essere esaminata dal Consiglio comunale, e quindi si attendono risvolti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

8 marzo, Zambuto: "Dedicare vie e piazze a personaggi femminili"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento