rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

Sgomberati degli immobili del centro storico, famiglie lasciano le loro abitazioni

I vigili del fuoco, durante un sopralluogo, hanno chiesto lo sgombero cautelativo degli immobili prospicienti l'area della via Re

Sgomberati due immobili che si affacciano sulla via Re, nel centro storico di Agrigento. Altrettante famiglie hanno dovuto lasciare la loro abitazione. Nel primo caso, "l'immobile, pur non essendo direttamente interessato dal provvedimento di messa in sicurezza, viene sgomberato - scrive il sindaco Lillo Firetto - a causa del pericolo incombente dovuto al muro dissestato prospiciente la scalinata di via Re".

L'altro immobile, invece, "fa parte - scrive sempre il capo dell'amministrazione di Agrigento - di un più grande edificio che mostra segni di evidente dissesto statico ed ha bisogno globalmente di interventi di messa in sicurezza. Per cui - prosegue l'ordinanza del primo cittadino - si intima lo sgombero, la messa in sicurezza e la successiva produzione di una perizia giurata firmata da un tecnico abilitato, entro 30 giorni dalla notifica del provvedimento, nella quale sia dichiarato che non sussistono più criticità di nessun genere".

Lo scorso 21 giugno, per il crollo di una porzione di solaio interrato di interpiano di un immobile intervennero i vigili del fuoco. L'area venne transennata. I vigili del fuoco, durante un sopralluogo, hanno chiesto lo sgombero cautelativo degli immobili prospicienti l'area della via Re. Il 24 giugno era stato già imposto il divieto di sosta, con rimozione forzata, nello slargo prospiciente la via Garibaldi e salita Re, nonché il divieto di circolazione pedonale sulla scalinata di via Re

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgomberati degli immobili del centro storico, famiglie lasciano le loro abitazioni

AgrigentoNotizie è in caricamento