"Musica ad alto volume", riesplode la "guerra" tra locali e residenti: raffica di chiamate al 112

Le pattuglie del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Agrigento non hanno potuto far altro che avanti e indietro dalle location indicate come luoghi di “disturbo della quiete pubblica”

Dal centro storico a San Leone. E, adesso, che l’estate è ormai soltanto un ricordo, dal rione balneare di nuovo al viale Della Vittoria e alla via Atenea. La "guerra fredda" - fra residenti e gestori dei locali serali - non subisce battute d'arresto. Anzi, si rinnova in maniera ciclica. Perché adesso che la movida è tornata nella parte del centro storico della città, è proprio dalla via Atenea e dal viale Della Vittoria che – nella notte fra venerdì e ieri – sono partite le nuove, accorate, richieste di intervento. “Musica a volume insopportabile", "gente ubriaca che grida e impreca", "orari non rispettati". Sono sempre dello stesso tenore le telefonate arrivate, subito dopo la mezzanotte alla centrale operativa dei militari dell’Arma e le pattuglie del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Agrigento non hanno potuto far altro che avanti e indietro dalle location indicate come luoghi di “disturbo della quiete pubblica”.

L'armistizio non tiene. E la notte fra venerdì e ieri sembra essere proprio l’avvio delle nuove, sistematiche, battaglie di quella che è appunto una “guerra fredda”. I residenti delle zone vicine ai locali serali continuano a ripetere: "L'ordinanza non viene rispettata". All’orizzonte si intravedono dunque nuovi fine settimana di “fuoco”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri del Norm della compagnia di Agrigento, giunti sia al viale Della Vittoria che in via Atenea, hanno appurato che la musica ad alto volume c’era, ma non disordini. Il controllo si è allargato, a macchia d’olio, anche sulle vie Cesare Battisti, Pirandello e piazza San Francesco e poi in tutte le traverse del viale Della Vittoria. C'erano tantissimi giovani, e non, per trascorrere una spensierata serata, ma non c'erano disordini d'ordine pubblico. Il verbale, come da routine, verrà trasmesso alla sezione competente. Se l’ordinanza è stata violata scatteranno delle sanzioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • L'ultimo bagno della stagione si trasforma in tragedia: annegato un turista 51enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento