La "riqualificata" piazza San Giuseppe ostaggio del degrado

Si è seccato (e ormai da tempo) il muro-fontana, ma anche la pavimentazione è ormai danneggiata e ovunque si trovano rifiuti

Una vista di Piazza San Giuseppe

Sono nate tra le polemiche, oggi però rischiano di finire nel degrado.

Stiamo parlando delle due piazzette “Riqualificate” da un tanto discusso progetto (con strascichi persino dinnanzi alla giustizia amministrativa), cioè quelle di piazza Lena e di piazza San Giuseppe. Quest’ultima, in particolare, seppur inaugurata pochi anni fa, versa adesso in uno stato di degrado profondissimo.

Anche volendo tralasciare come il famoso “muro” di ferro arrugginito “artisticamente” sia rimasto a secco quasi da subito, nonostante nell’avveneristico progetto iniziale fosse previsto un continuo fluire d’acqua (oggi la canaletta è piena di rifiuti, cicche e sporcizia varia), a patire il trascorrere del tempo sono state anche le aree ammattonate. In più punti, infatti, le piastrelle si sono ormai staccate e hanno iniziato a rivelare il ferro e il calcestruzzo sotto di esse, segno, forse, di infiltrazioni d’acqua che hanno fatto gonfiare il tutto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Certo, non possiamo escludere che vi sia una porzione di responsabilità di ignoti vandali utilizzatori, ma le piastrelle staccate sono ancora sul posto (e se fosse stato un danneggiamento volontario certamente sarebbero spaccate o sarebbero state rimosse) e quindi basterebbe reincollarle. Persino le parti dipinte (come una poco elegante botola presente accanto alla via Atenea) sono ormai irrimediabilmente stinte e screpolate, segno che non è stata mai realizzata alcuna manutenzione complessiva alla piazza “artistica” che, così ridotta, diventa solo un monumento al degrado nel cuore della “Girgenti” di cui tanto si va parlando, nonostante tutto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Ancora tamponi Covid positivi: 1 ad Agrigento e 3 a Sciacca, contagiato un altro medico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento