rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Porto Empedocle

Centro d'accoglienza "a sorpresa", commercianti sul piede di guerra: "Scendiamo in piazza"

È alta la tensione dopo l'arrivo dei 43 migranti minori. Una riunione è in programma domani per organizzare la protesta

È altissima la tensione dopo l'apertura "a sorpresa" del centro di accoglienza a Porto Empedocle. I commercianti sono sul piede di guerra e pronti a scendere in piazza. 

Una riunione è in programma domani per organizzare la protesta. L'attuale coordinatore del comitato dei commercianti di via Roma, Alfonso Lazzara, dopo che ignoti hanno imbrattato la porta del suo negozio con escrementi, lascerà l'incarico ad un collega che sarà nominato nel corso dell'incontro di domani, che servirà, inoltre, ad organizzare una manifestazione di piazza contro l'apertura del centro che accoglie migranti minori non accompagnati.

LEGGI ANCHE: Cresce la tensione: citofono staccato e auto rigate

Dunque, i commercianti battono i pugni, "non avendo avuto più alcuna interlocuzione con le istituzioni, in primo luogo con la Prefettura - afferma Lazzara, come si legge sul quotidiano La Sicilia - per non parlare della giunta e del Consiglio comunale che, facendosi la guerra, dimostrano di non essere nelle condizioni di affrontare e risolvere la problematica".

LEGGI ANCHE: Il sindaco: "I migranti vanno portati in Val d'Aosta"

Nei giorni scorsi, anche il sindaco Ida Carmina era tornato a protestare contro l'apertura del centro, aperto lo scorso 14 agosto e che attualmente ospita 43 migranti. "Porto Empedocle è città d'accoglienza - ha dichiarato - . Il nostro santo, San Calogero, è nero. C'è stato un centro d'accoglienza per immigrati in via Lincoln ed uno nella zona dei Grandi Lavori e nessuno ha mai protestato. In questo caso, il luogo non è adeguato: è vicino ai negozi e questa è una città che vive di turismo, ed è alle spalle della scuola media. Se vera accoglienza deve essere, i migranti  vanno portati nelle zone economicamente più floride, come la Valle d'Aosta ad esempio che ha il reddito pro capite più alto d'Italia".

LEGGI ANCHE: Legambiente: "Sindaco intollerante"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro d'accoglienza "a sorpresa", commercianti sul piede di guerra: "Scendiamo in piazza"

AgrigentoNotizie è in caricamento