menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Futuro del "Villa Sikania", il sindaco di Siculiana chiede un tavolo tecnico

Al centro di tutto c'è il nuovo appalto proposto dalla Prefettura di Agrigento: si chiede infatti di conoscere quanti migranti saranno ospitati

Centro di accoglienza dell'hotel ex Villa Sikania, l'amministrazione comunale di Siculiana chiede chiarezza sul numero di migranti che saranno ospitati all'interno della struttura. Scintilla di tutto il bando pubblicato nei giorni scorsi dalla Prefettura di Agrigento che dovrebbe garantire l'accoglienza per circa 800 richiedenti asilo per due anni con un impegno economico di oltre 25milioni di euro. 

Associazioni contro il "Villa Sikania", contestate presunte carenze gestionali

"A seguito del bando di gara pubblicato dalla prefettura di Agrigento, avente come oggetto l'affidamento dei servizi di gestione dei centri di accoglienza straordinaria per migranti - scrive in una nota il sindaco Leonardo Lauricella - si invita il comitato per il cittadino a partecipare ad un tavolo tecnico per analizzare il bando sopra citato e per valutare l'opportunità di un incontro con il signor prefetto, con l'obiettivo di avere chiarimenti e notizie certe da riferire alla cittadinanza". 

Migranti arrivano al centro di "Villa Sikania", Lauricella: "Non sono stati rispettati gli accordi"

La comunità siculianese aveva chiesto una riduzione del numero di occupanti della struttura che fosse proporzionale con gli abitanti del piccolo centro che, alcuni anni fa, erano anche scesi in piazza per questo scopo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento