Giovedì, 29 Luglio 2021

Navi militari e mercantili "dormono" nel mare di Lampedusa, continua la mappatura dei relitti della battaglia dei Convogli

Sub ricercatori, archeologi e volontari in azione per censire e liberare i fondali dalla ingombrante e inquinante presenza delle reti da pesca rimaste impigliate

Il Canale di Sicilia, per la sua posizione, è stata da sempre rotta strategica nelle comunicazioni tra oriente e occidente, dai suoi fondali sono emerse prestigiose testimonianze storiche e le campagne di ricerca curate dagli archeologi, continuano sempre a stupire e arricchire la “sconosciuta” vastità dei tesori che riposano in mare.

Da quindici anni, la Soprintendenza del Mare, su input  anche del compianto archeologo Sebastiano Tusa, sta censendo i relitti navali affondati durante la seconda guerra mondiale.

L'APPROFONDIMENTO. Quello scrigno di tesori del canale di Sicilia, Lampedusa sogna il turismo subacqueo

A Lampedusa la redazione di AgrigentoNotizie ha incontrato il noto sub e ricercatore Mario Arena che è impegnato anche nella mappatura tridimensionale delle imbarcazioni inabissate. Recentemente, al largo dell'isola agrigentina, gli archeologi stanno esplorando e catalogando alcuni dei mercantili e delle unità militari navali che, dal giugno del 1940 al settembre del 1943, rifornivano le truppe italiane e inglesi, impegnate in Africa settentrionale.

Gli storici chiamano questo periodo la “battaglia dei convogli”. Bastimenti carichi di viveri, ma anche di munizioni e di mezzi militari e che oggi, tralasciando il loro valore storico, rappresentano anche una potenziale minaccia per l'ecosistema marino.  Relitti che spesso sono anche delle trappole per le reti dei pescherecci che impigliandosi, rimangono incastrate. Grazie alla collaborazione con due importanti associazioni ambientaliste, “Helty seas” e “Ghost diving” i relitti vengono liberati dalle reti, operazione di bonifica che elimina dunque dai fondali, ulteriori materie potenzialmente inquinanti. 

Lampedusa: recuperata dai fondali campana bordo piroscafo Egadi

Si parla di

Video popolari

Navi militari e mercantili "dormono" nel mare di Lampedusa, continua la mappatura dei relitti della battaglia dei Convogli

AgrigentoNotizie è in caricamento