rotate-mobile

Festa dell'Arma, fra emozioni e coraggio i giovani sono stati i veri protagonisti delle celebrazioni nella Valle dei Templi

Gli studenti di diversi istituti scolastici hanno inscenato - facendo rivivere le emozioni degli investigatori e i passaggi salienti dell'attività d'indagine - alcuni degli illeciti scoperti dai militari in provincia

Ai piedi delle colonne doriche del maestoso tempio della Concordia, nel cuore della Valle dei Templi, sono stati gli studenti a raccontare - e celebrare – i 208 anni di fondazione dell’Arma dei carabinieri. Della classica, annuale, cerimonia sono rimasti soltanto due momenti: l’onore ai caduti con un minuto di raccoglimento e gli onori al tricolore al momento dell’ammaina bandiera. Chi sono i carabinieri e cosa hanno fatto, nell’ultimo anno, in questa provincia, lo hanno invece raccontato - confermando che fra i militari dell’Arma e i più giovani c’è veramente un indissolubile dialogo - gli alunni, complessivamente 35, del liceo Politi di Agrigento, Ugo Foscolo di Canicattì, Saetta e Livatino di Ravanusa e quelli dell’istituto superiore di istruzione Enrico Fermi di Licata. Della parte musicale si sono invece occupati una trentina di studenti del liceo classico Empedocle.

"Hanno portato lustro per inchieste chiuse in tempo record, per soccorsi fulminei e perché vicini ai disabili": ecco i carabinieri premiati nella Valle

Studiando ed interpretando, con le loro emozioni, i ragazzi hanno fatto rivivere alcuni, salienti, eventi: il caso Scala dei Turchi: la minorenne adescata sui social che ha tentato una fuga; il salvataggio di due donne, di cui una invalida, avvenuto in una casa invasa dalle fiamme a Favara; il soccorso di una persona che voleva suicidarsi; le violenze e torture ai disabili di Licata e infine, il momento più emozionante e coinvolgente, la strage di via Trilussa a Ravanusa. Ancora una volta, anche in occasione delle celebrazioni per i 208 anni dalla fondazione dell’Arma dei carabinieri, i militari di Agrigento hanno saputo dimostrare di essere vicini - e concretamente - alla gente ed è per questo motivo, che la targa Allotta quest'anno è stata consegnata al comandante della stazione di Ravanusa, il luogotenente Salvatore Turturici che per primo è arrivato sul cratere di via Trilussa.

Festa dell'Arma, riconoscimenti ai militari: ecco a chi sono andate le prime ricompense


Festa dell'Arma 2022 nella Valle dei Templi

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento