rotate-mobile

Porta di Ponte a rischio frana, ma nessuno fa nulla: auto in sosta nella zona vietata

In largo Taglialavoro era stato anche messo il segnale dei lavori in corso ma dopo 26 giorni nessuna squadra di operai è mai stata avvistata sul posto

Era il 22 aprile scorso quando una pattuglia di agenti della polizia locale di Agrigento a margine di un sopralluogo congiunto con personale dell’azienda che si occupa della gestione del servizio idrico integrato, decisero di delimitare con del nastro monitore, una vasta area del largo Taglialavoro per evitare la sosta delle auto in una zona dove visibile è il cedimento dell’asse stradale. Nello slargo, venne anche apposto il cartello dei lavori in corso e per qualche giorno, il divieto si sosta venne rispettato dagli automobilisti.

Cede l'asfalto in pieno centro: area transennata e traffico deviato

Da allora, sono ormai trascorsi 26 giorni e nessuna squadra di operai è stata vista sul posto. Non ci sono segni di scavi che avrebbero rilevato le origini del cedimento così come la segnaletica di delimitazione dell’area, essendo stata divelta, non assolve più alle sue funzioni ed ecco quindi che le auto, sono tornate a impossessarsi di uno spazio che, nel tempo, potrebbe rappresentare un serio pericolo a persone e a cose.  

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento