Furti di cavi di rame, l'appello: "I cittadini segnalino eventuali casi sospetti"

L'Enel, tra giovedì e domenica notte, fra Zingarello, Punta Bianca e contrada Cipolluzze, ha subito una razzia di circa 4.500 metri di fili

Uno dei tralicci di Punta Bianca che ha subito la razzia

"Entro la prossima settimana l'energia elettrica tornerà nelle case degli agrigentini". Lo ha garantito l'Enel che - tra giovedì e domenica notte, fra Zingarello, Punta Bianca e contrada Cipolluzze - ha subito un furto di circa 4.500 metri di cavi di rame.

Il prefetto di Agrigento, Nicola Diomede, dopo aver incontrato una delegazione di residenti delle zone a Sud della città, ha concordato con le forze dell'ordine l'aumento della vigilanza notturna. Ma è necessario - anche il prefetto Diomede è stato chiaro, in tal senso, - che tutti i residenti tengano gli occhi aperti. Polizia, carabinieri e guardia di finanza, di fatto, hanno bisogno della collaborazione dei residenti. Mille occhi puntati sulla città, dunque. O meglio sulle contrade Zingarello, Punta Bianca e Cipolluzze. L'appello è, infatti, chiaro: "Se si dovessero notare strane situazioni o inusuali presenze, come di furgoni o mezzi sospetti, non bisogna far altro che segnare il numero di targa ed avvertire subito il 112 o il 113".

I tecnici di E-Distribuzione, che si avvalgono anche di imprese appaltatrici specializzate, stanno facendo, intanto, tutto il possibile per limitare i tempi e, quindi, i disagi per i cittadini e le aziende coinvolte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento