rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Zingarello

Furti di cavi di rame, l'appello: "I cittadini segnalino eventuali casi sospetti"

L'Enel, tra giovedì e domenica notte, fra Zingarello, Punta Bianca e contrada Cipolluzze, ha subito una razzia di circa 4.500 metri di fili

"Entro la prossima settimana l'energia elettrica tornerà nelle case degli agrigentini". Lo ha garantito l'Enel che - tra giovedì e domenica notte, fra Zingarello, Punta Bianca e contrada Cipolluzze - ha subito un furto di circa 4.500 metri di cavi di rame.

Il prefetto di Agrigento, Nicola Diomede, dopo aver incontrato una delegazione di residenti delle zone a Sud della città, ha concordato con le forze dell'ordine l'aumento della vigilanza notturna. Ma è necessario - anche il prefetto Diomede è stato chiaro, in tal senso, - che tutti i residenti tengano gli occhi aperti. Polizia, carabinieri e guardia di finanza, di fatto, hanno bisogno della collaborazione dei residenti. Mille occhi puntati sulla città, dunque. O meglio sulle contrade Zingarello, Punta Bianca e Cipolluzze. L'appello è, infatti, chiaro: "Se si dovessero notare strane situazioni o inusuali presenze, come di furgoni o mezzi sospetti, non bisogna far altro che segnare il numero di targa ed avvertire subito il 112 o il 113".

I tecnici di E-Distribuzione, che si avvalgono anche di imprese appaltatrici specializzate, stanno facendo, intanto, tutto il possibile per limitare i tempi e, quindi, i disagi per i cittadini e le aziende coinvolte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti di cavi di rame, l'appello: "I cittadini segnalino eventuali casi sospetti"

AgrigentoNotizie è in caricamento