rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
L'inchiesta / Cattolica Eraclea

L'operaio di Cattolica ucciso con una coltellata al torace: conclusa l'autopsia

Carmelo Contarini è stato colpito davanti alla sua abitazione: si indaga sul movente che avrebbe spinto il pensionato 66enne Giovanni Ferrera a commettere l'omicidio

E' terminata in serata l'autopsia sulla salma di Carmelo Contarini, il muratore di 51 anni ucciso con una coltellata al torace davanti alla sua abitazione di Cattolica il 27 dicembre.

Il medico legale Alberto Alongi, incaricato dal procuratore reggente Salvatore Vella e dal pubblico ministero Paola Vetro, darà le sue prime risposte nelle prossime settimane e si cercherà di incrociarle con gli altri dati in possesso degli inquirenti.

Le indagini, intanto, proseguono per mettere a fuoco il movente che avrebbe spinto Giovanni Ferrera, il pensionato di 66 anni, a commettere l'omicidio. L'indagato, dopo avere consegnato l'arma ai carabinieri, si è chiuso nel mutismo.

I due erano proprietari di alcuni terreni confinanti. L'ipotesi, al momento tutta da verificare, è che vi fossero stati dei contrasti legati a questioni di vicinato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'operaio di Cattolica ucciso con una coltellata al torace: conclusa l'autopsia

AgrigentoNotizie è in caricamento