rotate-mobile
Avvertimento / Cattolica Eraclea

Tagliate viti a una vigilessa, il sindaco: "Un vile atto intimidatorio"

Il primo cittadino di Cattolica Eraclea, Santo Borsellino, esprime vicinanza alla dipendente comunale

"Un atto vile ed intimidatorio è stato perpetrato nei confronti di una vigilessa a cui sono stati tagliate delle viti in una campagna di sua proprietà. Siamo sconcertati e indignati per quello che è successo alla nostra dipendente esemplare".

Lo ha scritto sul proprio profilo facebook il sindaco di Cattolica Eraclea, Santo Borsellino.

"È inaccettabile - aggiunge - che una dipendente comunale che faccia il proprio dovere con lealtà e dedizione venga presa di mira in questo modo, compromettendo la sua sicurezza personale e della sua famiglia. Condanniamo fortemente questi atti intimidatori e vigliacchi. È chiaro che questi comportamenti non solo minacciano l’incolumità di una persona ma minano anche i principi fondamentali della democrazia e della convivenza civile".

Il sindaco prosegue ancora: "Siamo certi che il suo impegno profuso nell’interesse collettivo volto a stabilire l’ordine non ne risulterà condizionato. Ci auguriamo che i responsabili siamo assicurati alla giustizia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagliate viti a una vigilessa, il sindaco: "Un vile atto intimidatorio"

AgrigentoNotizie è in caricamento