Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Cattolica Eraclea

Sito archeologico di Eraclea Minoa: 300mila euro per il suo futuro

Si costruirà una nuova biglietteria, si realizzeranno interventi di tutela del sito e si stanno effettuando studi di laboratorio per proteggere il delicato teatro

Sito archeologico di Eraclea Minoa, nuove prospettive per rilanciare il sito da un punto di vista turistico ma anche e soprattutto per proteggere quel patrimonio fragile che è il suo teatro.

Il Parco archeologico della Valle dei Templi, che gestisce il sito insieme a decine di altri in provincia, ha deciso finora di impegnare risorse proprie (circa 300 mila euro) destinate soprattutto a tutela e valorizzazione, in attesa di lanciare il bando internazionale per il restauro completo dell'area archeologica.

Valle dei Templi, via agli investimenti nei siti "minori"

“Il teatro greco di Eraclea Minoa è in un pessimo stato di conservazione – conferma il direttore Roberto Sciarratta -. Ma è soltanto il più evidente tra i problemi che affliggono l'intera area archeologica, oggetto di restauri che, nonostante le migliori intenzioni e le più audaci intuizioni progettuali, non hanno fatto altro che ledere la già delicata conservazione  del sito. Purtroppo, in assenza di un progetto complessivo di musealizzazione-protezione, il teatro è rimasto sotto l'ombrello della copertura di cantiere che doveva essere un intervento-tampone per avviare i lavori e invece è ancora lì, dopo trent'anni. Oggi non è più possibile aspettare”.

Teatro di Eraclea Minoa, approvato progetto da mezzo milione di euro

Gli interventi sono già iniziati con una parziale rimozione dei pannelli del "sarcofago" che copre - e danneggia - il teatro, eliminando quelli pericolosi e si sta proseguendo con un progetto di rifacimento della biglietteria (dotata di bookshop e caffetteria) e con il posizionamento di nuovi bagn. Il Parco, con i suoi archeologi, è anche al lavoro per il riallestimento dell’Antiquarium, e, all'interno del medesimo progetto realizzato insieme a Coopculture, sarà creato un percorso che condurrà ad un nuovo belvedere da cui affacciarsi sul mare. A questi si aggiungono 35mila euro già stanziati per videosorvegliare tutta l'area, ancora oggi preda dei "tombaroli".

Nel frattempo sono in corso gli studi sulle condizioni dell'anfiteatro e le analisi del terreno che consentiranno di stabilire che tipi di intervento dovranno essere messi in campo per il futuro: queste verifiche di laboratorio consentiranno, sostanzialmente, di progettare poi il vero intervento di recupero e tutela.

CoopCulture ha anche elaborato un progetto di public engagement per l’area archeologica e l’Antiquarium di Eraclea Minoa, con un’attività gratuita che mira al coinvolgimento della comunità locale di Cattolica Eraclea e Montallegro, e soprattutto, delle scuole. Progetto che sarà avviato non appena sarà possibile frequentare di nuovo i siti culturali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sito archeologico di Eraclea Minoa: 300mila euro per il suo futuro

AgrigentoNotizie è in caricamento