rotate-mobile
Carabinieri / Cattolica Eraclea

Condannata per minacce: deve scontare 1 anno e 10 mesi, 62enne portata in carcere

I carabinieri hanno dato esecuzione all’ordine di espiazione pena detentiva emesso dall’ufficio Esecuzioni penali della Procura generale della Corte d’appello di Palermo

E’ stata riconosciuta responsabile di minacce. E per questo motivo deve scontare un anno, dieci mesi e quindici giorni di reclusione. La donna, una romena sessantaduenne, già sottoposta agli arresti domiciliari, è stata arrestata dai carabinieri della stazione di Cattolica Eraclea.  

Militari dell’Arma che, coordinati dal comando compagnia di Agrigento, hanno, di fatto, dato esecuzione all’ordine di espiazione pena detentiva, successivo alla revoca dei domiciliari, emesso dall’ufficio Esecuzioni penali della Procura generale della Corte d’appello di Palermo.

Dopo il rintraccio della disoccupata sessantaduenne, che vive da tempo a Cattolica Eraclea, e la notifica dell’ordine di espiazione pena, i carabinieri l’hanno accompagnata alla casa circondariale “Pasquale Di Lorenzo” di Agrigento dove dovrà restare a disposizione dell’autorità giudiziaria.

L’arresto è stato effettuato nel giorno dell’Immacolata quando, verosimilmente, la sessantaduenne non si aspettava, trattandosi di un giorno di festività, di essere cercata. La donna non ha comunque opposto alcuna resistenza, si è lasciata arrestare prima e trasferire al carcere di contrada Petrusa, di Agrigento, dopo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannata per minacce: deve scontare 1 anno e 10 mesi, 62enne portata in carcere

AgrigentoNotizie è in caricamento