Erosione costiera, disposto lo sgombero dei 2 stabilimenti balneari danneggiati

L'ordinanza dell'assessorato regionale del Territorio e dell'Ambiente ha disposto l'interdizione alla fruizione del litorale e della pineta di Eraclea Minoa. Sono già state chiuse le strade di accesso alle spiagge

Uno dei due stabilimenti danneggiato dalle mareggiate

Una nuova ordinanza dell'assessorato regionale del Territorio e dell'Ambiente ha disposto - con effetto immediato - l'interdizione alla fruizione del litorale e della pineta di Eraclea Minoa. Sono già state chiuse le strade di accesso alle spiagge. Disposto anche lo sgombero dei due stabilimenti balneari. Sia i titolari degli stabilimenti che i loro dipendenti sono stati, di fatto, messi in ginocchio da quella che è ormai, veramente, un'emergenza.  

"Al titolare del Lido Bellevue è fatto obbligo - si legge nell'ordinanza - di smontare, sgomberare e pulire l'area demaniale già occupata dallo stabilimento oggi parzialmente crollato a causa dell'azione erosiva del mare. Al titolare del Lido Garibaldi che risulta completamente allocato dentro lo specchio acqueo sorretto da palificazioni che determinano la precarietà della struttura stessa, è fatto obbligo di evacuare il lido in cui è interdetta la fruizione". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Già nei mesi scorsi i titolari dei due locali sono stati costretti ad effettuare dei lavori di manutenzione straordinaria per affrontare la stagione estiva, ma le mareggiate non hanno lasciato tregua e hanno provocato altri danni. Il mare continua ad avanzare, la pineta si assottiglia sempre di più, le strade di accesso e gli impianti di illuminazione danneggiati, le piazzole scomparse. Queste le scene del disastro mentre si attende la conclusione dell'iter burocratico per l'affidamento dei lavori per la realizzazione delle opere anti erosione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • "La cultura riparte", riapre la Valle dei Templi: ingresso gratis per tutti

  • "Fase 2": movida e assembramenti, alcol vietato dalle 21 e locali chiusi a mezzanotte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento