menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

"Cacciatori" di ferraglia in azione? Spariti tutti i cartelli di tre strade provinciali

I militari dell’Arma, dopo aver raccolto la denuncia di furto formalizzata dai responsabili del Libero consorzio, hanno già avviato l’inchiesta

“Cacciatori” di ferraglia in azione? O ladri indefessi che poi cercano di rivendere sul mercato nero quanto arraffato? Spetterà ai carabinieri della stazione di Cattolica Eraclea, che sono coordinati dal comando compagnia di Agrigento, dare una risposta – facendo, dunque, chiarezza – a questi interrogativi. Militari dell’Arma che – dopo aver raccolto la denuncia di furto formalizzata dai responsabili del Libero consorzio - hanno già avviato l’inchiesta. Qualcuno – verosimilmente una banda – durante la notte, senza dunque essere visto, né tanto meno sentito, è riuscito a “ripulire” da cima a fondo le strade provinciali numero 30, 61 e 17. Tutte arterie stradali di competenza dell’ormai ex Provincia regionale di Agrigento, in territorio di Cattolica Eraclea.

Ad essere portati via sono stati tutti i cartelli stradali presenti lungo le tre diverse provinciali. Cartelli di indicazione dei limiti di velocità da seguire, cartelli per richiamare l’attenzione su eventuali dissesti. Insomma, tutti i cartelli stradali presenti appunto lungo le provinciali numero 30, 61 e 17 sono stati misteriosamente rubati.

Fatta la scoperta, da parte dei responsabili del settore stradale del Libero consorzio, non è rimasto molto altro da fare che formalizzare – contro ignoti – una denuncia di furto. E i carabinieri hanno avviato le indagini. Un’attività investigativa per niente semplice visto che, forse naturalmente, la banda di malviventi non s’è lasciata alle spalle alcuna traccia o indizio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento