Danneggiato il busto collocato in ricordo di una vittima della mafia

Ancora non si sa se si tratta di un atto vandalico o se a staccare il busto di bronzo dal piedistallo sia stato il vento

Il busto danneggiato

Buttato a terra, nella villetta di via Enna, il busto di bronzo dedicato a Giuseppe Spagnolo, vittima della mafia. Ancora non si sa - secondo quanto riporta il Giornale di Sicilia - se si tratta di un atto vandalico o se a staccare il busto di bronzo dal piedistallo sia stato il vento. Sembra comunque sfregiata anche la targa che ricorda il primo sindaco del paese dopo il fascismo e dirigente politico protagonista delle occupazioni delle terre incolte ucciso dalla mafia nel 1955.

I carabinieri del comando stanno già facendo gli accertamenti del caso. Il sindaco Santo Borsellino ha mandato ieri sul posto gli operai del Comune per verificare la situazione e per risistemare al suo posto il busto di bronzo installato dall'amministrazione comunale nel 2005 in occasione del 50° anniversario dell'omicidio di Spagnolo definito dai giudici della Corte di Cassazione “delitto di prestigio”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

  • Impennata di contagi da Coronavirus, Camastra diventa zona rossa

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento