rotate-mobile
Cronaca Cattolica Eraclea

Salvati 2 mila animali in 12 anni, chiude il centro di recupero fauna selvatica

Il responsabile: "Restano da liberare solo alcune testuggini e un tarsio, ma di fatto abbiamo già fermato l'accoglienza di altri animali"

Chiude i battenti per mancanza di fondi il centro di recupero fauna selvatica e tartarughe marine di Cattolica Eraclea. L'ultima tartaruga marina curata è stata rimessa in libertà a San Leone il 6 agosto scorso, gli ultimi uccelli e una volpe sono stati liberati lo scorso 13 settembre a Maddalusa. Restano ancora da liberare alcune tartarughe terrestri e un tarsio, un genere di piccoli primati diffusi in Asia sud-orientale, uno di quegli animali che sembrano orsacchiotti, sequestrato dall'autorità giudiziaria a una famiglia che le deteneva illegalmente. In dodici anni di attività gli animali salvati nella struttura affidata al Cts nell'Agrigentino sono più di duemila.

"Per quanto mi riguarda il centro è praticamente già chiuso, restano da liberare solo alcune testuggini e un tarsio che dovrà essere liberato in Calabria , ma di fatto abbiamo già fermato l'accoglienza di altri animali all'interno della struttura" - ha spiegato, al Giornale di Sicilia, i veterinario Calogero Lentini, responsabile del centro di Cattolica Eraclea, che già nel 2015 aveva lanciato l'allarme sul rischio chiusura dopo lo stop ai fondi regionali che garantivano la sopravvivenza della struttura.

Tra i 2.000 animali soccorsi, spiccano gli uccelli, in particolar modo i rapaci, ma anche istrici, ricci, ghiri, volpi, tartarughe marine, palustri e di terra. Il centro ha lavorato in stretta sinergia con il corpo Forestale, con la ripartizione faunistico venatoria di Agrigento, con la Capitaneria di porto di Porto Empedocle, "ma anche i privati cittadini rappresentano una risorsa, poiché spesso sono loro a segnalare o a recapitare al centro gli animali bisognosi di cure". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvati 2 mila animali in 12 anni, chiude il centro di recupero fauna selvatica

AgrigentoNotizie è in caricamento