Venerdì, 12 Luglio 2024
"Tombaroli" in azione / Cattolica Eraclea

Scavi archeologici clandestini ad Eraclea Minoa, trovate 15 buche

I balordi continuano a tornare e razziare il sito archeologico. Non c'è nessuna certezza sul fatto che la "mano" sia sempre la stessa

Quindici buche scavate clandestinamente sono state scoperte ad Eraclea Minoa. Si tratta di buche profonde circa 10 o 20 centimetri, frutto dell'opera di "tombaroli" che non è chiaro - non può esserlo - se siano riusciti o meno a trovare e portar via dei reperti.

A presentarsi alla stazione dei carabinieri di Cattolica Eraclea, denunciando il danneggiamento del sito archeologico, è stato un dipendente dell'assessorato ai Beni culturali. Gli scavi sarebbero stati fatti fra il 17 e il 24 agosto. 

L'area demaniale è una di quelle dove, sistematicamente e ciclicamente, i ladri ritornano. E questo perché probabilmente, fra i molteplici scavi clandestini, qualche reperto viene trovato. 

I militari dell'Arma, già da tempo, si stanno occupando delle indagini per provare ad identificare i balordi che continuano a tornare, e razziare, Eraclea Minoa. Non c'è nessuna certezza, naturalmente, sul fatto che la "mano" sia sempre la stessa. Ma così come è possibile ipotizzare che qualcosa i "tombaroli" la trovano e la portano via, allo stesso modo si può anche pensare che chi ha agito una volta, e gli è andata bene, verosimilmente è propenso a tornare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scavi archeologici clandestini ad Eraclea Minoa, trovate 15 buche
AgrigentoNotizie è in caricamento