rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Cattedrale di San Gerlando, la crepa si è allargata: cresce l'allarme

Don Giuseppe Pontillo: "La fessura aumenta, le soluzioni non arrivano, nonostante siano già passati sei anni da quel febbraio del 2011 quando venne chiusa"

Il declino della cattedrale non accenna a fermarsi. La crepa si è allargata in media di altri due millimetri. Lo si è scoperto pochi giorni fa dopo l’ultimo sopralluogo. "Si tratta di una progressione costante - ha detto, al Giornale di Sicilia, don Giuseppe Pontillo che è anche responsabile dei beni culturali della Diocesi - . La fessura aumenta, le soluzioni non arrivano, nonostante siano già passati sei anni da quel febbraio del 2011 quando venne chiusa".

LEGGI ANCHE: E' chiusa dal febbraio del 2011, adesso c'è anche un contatore per scandire il tempo

"Continua il cedimento - conferma Maurizio Costa capo della Protezione civile - . Il declino va avanti, è così da alcuni anni". L’unico progetto è quello realizzato con i propri mezzi dalla Curia. Il costo previsto è di un milione e 600 mila euro. La quota a carico della Diocesi è già pronta da tempo. Quella della Regione dopo anni di annunci è arrivata pochi mesi fa: ottocentomila euro. Ma c’è da approvare il progetto, e la burocrazia del Comune non è un alleato facile. Siamo ancora ai nulla osta amministrativi, le carte poi verranno portate all’Urega perchè possa indire l’appalto che però, appunto, è ancora fermo a Palazzo dei Giganti. Ben chè vada passerà un altro anno.

LEGGI ANCHE: Cattedrale, c'è l'ok al progetto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cattedrale di San Gerlando, la crepa si è allargata: cresce l'allarme

AgrigentoNotizie è in caricamento