menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cattedrale, saranno necessari altri 190mila euro di restauri

La Soprintendenza ai beni culturali sta appaltando interventi di conservazione delle parti interne dell'antico luogo di culto per "curarle" dopo gli anni di chiusura

Cattedrale di Agrigento, se fervono i lavori per poter riaprire al culto la struttura entro la festa di San Gerlando dopo anni, l'edificio però potrebbe a breve essere nuovamente oggetto di interventi manutentivi di una certa importanza.

A progettarli e volerli è stata la Soprintendenza, che ha per questo fine ottenuto un finanziamento da parte dell'Assessorato regionale ai beni culturali  di circa 200mila euro per la realizzazione di “opere di presidio e protezione per la salvaguardia” di alcune delle parti più importanti e preziose del luogo di culto.

Dopo otto anni i portoni della Cattedrale sono pronti ad essere riaperti

Il progetto, firmato dal dirigente del settore beni monumentali prevederà “opere di presidio, puntellamento, protezione e interventi conservativi post smontaggio di manutenzione e messa in sicurezza delle superfici plastiche, lapidee e architettoniche dei monumenti, cappelle, transetto e apparati plastici della navata settentrionale".

Saranno interessate alcune delle cappelle più importanti e soprattutto la parte della chiesa madre oggi in peggiori condizioni, trattandosi del lato maggiormente interessato dei fenomeni di dissesto idrogeologico rispetto ai quali sono stati oggi messi in opera gli interventi da parte dell'Arcidiocesi di Agrigento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento