menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La cattedrale "San Gerlando" di Agrigento

La cattedrale "San Gerlando" di Agrigento

Cattedrale di San Gerlando, in arrivo 800 mila euro per la messa in sicurezza

Durante il vertice, la Regione ha confermato l'iscrizione in bilancio, sui capitoli della Protezione civile regionale, dei 5 milioni di euro per l'avvio delle procedure sul pendio

Il presidente della Regione Rosario Crocetta si è impegnato. Si è impegnato a portare in Giunta, nei prossimi giorni, la deliberazione che renda immediatamente disponibile il finanziamento di 800 mila euro. Fondi che serviranno - assieme agli altri già disponibili, circa 736 mila euro, della Diocesi - a mettere in sicurezza, secondo il progetto già esecutivo e cantierabile dell'esperto Teotista Panzeca, la cattedrale di San Gerlando.

L'impegno è stato preso ieri, durante un incontro a Palermo. Un vertice chiesto a seguito della firma del Patto per il Sud con il presidente del Consiglio Matteo Renzi ed il ministro Angelino Alfano.

"Un buon risultato – ha commentato don Giuseppe Pontillo, direttore dell’ufficio Beni culturali dell’Arcidiocesi di Agrigento – che sembra portare a conclusione l'iter intrapreso con l'onerovole Margherita La Rocca e dall'assessore Giovanni Pistorio e che ha visto maturare l'interessamento del ministro Angelino Alfano, del presidente Rosario Crocetta e della vice presidente Mariella Lo Bello, sotto l'attenzione del prefetto di Agrigento, Nicola Diomede". 

"Questa volta - ha detto, invece,il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, che ha partecipato al vertice, - ci sono tutte le condizioni affinché si faccia sul serio". 

Non appena i soldi saranno disponibili, si potrà procedere con la gara d'appalto e dunque, una volta aggiudicata la gara, con i lavori di messa in sicurezza della cattedrale.

"Durante il vertice, la Regione ha confermato, inoltre, che l'iscrizione in bilancio - sui capitoli della Protezione civile regionale - dei 5 milioni di euro è stata fatta - ha spiegato il sindaco di Agrigento - . Si tratta dei soldi che serviranno per l'avvio delle procedure sul pendio. Con questi fondi, la Protezione civile regionale potrà fare il banco alla ricerca degli esperti europei che dovranno poi redigere il progetto di messa in sicurezza del costone sul quale sorge la cattedrale".

E' stato chiarito, inoltre, che con la media dei ribassi d'asta dei progetti finanziati dal "Patto per il Sud" si arriverà ad avere le risorse - circa 40 milioni di euro - per avviare gli interventi di messa in sicurezza del pendio.     

A palazzo d'Orleans erano presenti: il governatore Rosario Crocetta, il vice presidente Mariella Lo Bello, l'assessore Maurizio Croce, il sindaco di Agrigento Calogero Firetto, il vice prefetto di Agrigento Giovanna Termini, Calogero Foti e Maurizio Costa del dipartimento regionale protezione civile, Fulvio Bellomo dirigente dell'assessorato alle Infrastrutture, Rosaria Barresi dell'assessorato Territorio ed Ambiente e i rappresentanti dell'ufficio Beni culturali dell'Arcidiocesi di Agrigento con don Giuseppe Pontillo in testa.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento