Rubati i cavi di rame che alimentano gli impianti di sollevamento dell'acqua

A chiamare il 112, e i carabinieri si sono portati sul posto, è stato un operaio di Girgenti Acque

Non è la prima volta che accade. Probabilmente, non sarà neanche l’ultima. I “cacciatori” di “oro rosso” hanno, di nuovo, preso di mira gli impianti di sollevamento di Girgenti Acque. O almeno il rame dei cavi elettrici che alimentano le pompe di sollevamento. Ben 500 i metri che sono stati asportati in un unico colpo. E’ accaduto in contrada Margio Vitale, in territorio di Castrofilippo.

A chiamare il 112, e i carabinieri si sono portati sul posto, è stato proprio un operaio di Girgenti Acque che è dovuto accorrere per delle anomalie nel sistema di funzionamento. E una volta giunto in contrada Margio Vitale, appunto, non ha potuto far altro che constatare la razzia di fili elettrici. E’ stata formalizzata la denuncia di furto, contro ignoti, e i carabinieri della stazione di Castrofilippo, coordinati dal comando compagnia di Canicattì, hanno avviato le indagini. Non sarà, però, naturalmente, semplice riuscire a dare un’identità ai balordi che sono entrati in azione in contrada Margio Vitale. I ladri, a quanto pare, non si sarebbero lasciati dietro le spalle alcun indizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal carro di Carnevale ed è tragedia: morto un bimbo di 4 anni

  • Psicosi Coronavirus, dirigenti scolastici sospendono le gite

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • Un empedoclino a "Uomini e Donne", Giovanni alla "corte" di Gemma

  • Pizzo sullo stipendio, dipendente in aula: "Restituivamo i soldi per non essere licenziate"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento