Cronaca Casteltermini

Inferno di fuoco e fumo: elicottero e canadair non riescono a domare l'incendio, bosco a rischio

Calata l'oscurità i velivoli hanno dovuto far rientro alla base: le fiamme potrebbero distruggere interamente il demanio forestale di Garifo. All'alba, riprenderanno le operazioni e si farà una stima dei danni

Sono intervenuti anche un elicottero e due canadair, che si sono alternati a causa del buio, per provare a domare il grosso e violento incendio che si è sviluppato a Casteltermini. Ma a bruciare, nelle ultime ore, è stata anche San Biagio Platani. I danni sono, complessivamente, più che ingenti. 

A Casteltermini, le fiamme si sono sviluppate - durante il pomeriggio - in località Tagliaspada. Un rogo che si è ben presto propagato a contrada Garifo. Scattato l'allarme, sul posto, si sono precipitati gli uomini della Forestale. Per ore ed ore, cercando di salvare il salvabile, hanno operato anche un elicottero e due canadair che, quando s'è fatto buio, hanno continuato - fino ad un certo punto - alternandosi. Poi, però, hanno dovuto - per evitare rischi e pericoli - tornare alla base. 

All'opera, per ore ed ore, anche gli ispettori del distaccamento Forestale di Cammarata, le squadre "Aib" e le autobotti. L'incendio non è domato e potrebbe distruggere interamente il demanio forestale di Garifo. Alle prime luci dell'alba, riprenderanno le operazioni di spegnimento e si farà una stima dei danni. 

Fuoco e distruzione anche in un vallone di San Biagio Platani dove sono intervenuti, così come su tantissimi altri incendi di sterpaglie sviluppatisi in tutta la provincia, i vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento e dei vari distaccamenti dislocati sul territorio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inferno di fuoco e fumo: elicottero e canadair non riescono a domare l'incendio, bosco a rischio

AgrigentoNotizie è in caricamento