rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca Lampedusa e Linosa

Caso "Mare Jonio", missione lampedusana dei pm per coordinare le indagini

Il procuratore aggiunto Salvatore Vella e il magistrato Alessandra Russo andranno sull'isola per interrogare gli indagati

Missione lampedusana del procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella, e del pubblico ministero Alessandra Russo che, nel fine settimana, andranno sull’isola per coordinare personalmente le indagini sul caso della nave Mare Jonio, della Ong Mediterranea, sbarcata venerdì a Lampedusa dopo avere salvato 30 migranti in acque libiche. L’ufficio diretto da Luigi Patronaggio, peraltro, ha convalidato il sequestro probatorio disposto su iniziativa della Guardia di Finanza, ritenendolo necessario - sottolineano fonti della Procura- per eseguire alcuni accertamenti sull’imbarcazione.

L'inchiesta sulla Mare Jonio, convalidato il sequestro

Gli inquirenti contestano al comandante e all’armatore della Mare Jonio il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e due violazioni del codice della navigazione. Si tratterebbe, comunque, allo stato, di un atto dovuto necessario per proseguire le indagini e accertare i fatti. Ed è proprio questo il primo atto dell’inchiesta che si cercherà di accertare. I pm sentiranno i due indagati per ricostruire la vicenda passo dopo passo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso "Mare Jonio", missione lampedusana dei pm per coordinare le indagini

AgrigentoNotizie è in caricamento