Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Caso "Diciotti", il pm Patronaggio lavora per identificare i migranti

I magistrati agrigentini starebbero lavorando su determinate questioni tecnico-giuridiche da inserire nel fascicolo che arriverà direttamente a Palermo

Il procuratore Luigi Patronaggio, capo dei pm di Agrigento, che indagano sulla vicenda della nave Diciotti, ha intenzione di identificare i migranti “sequestrati”. Patronaggio, secondo quanto fa sapere l’edizione odierna del Giornale di Sicilia, lavora per assicurare loro una piena tutela legale ed un contraddittorio.

Il ministro Salvini indagato dalla Procura di Agrigento

Intanto, è stata rimandata a domani l’invio alla procura di Palermo, da parte dei pm agrigentini, degli atti dell’inchiesta che ha coinvolto il ministro dell’interno, Matteo Salvini.

Secondo quanto trapela, la procura di Agrigento  vorrebbe mantenere un contraddittorio diretto col tribunale dei ministri, ma tutto questo non sarebbe previsto dalla legge. I magistrati agrigentini starebbero lavorando su determinate questioni tecnico-giuridiche da inserire nel fascicolo che arriverà direttamente a Palermo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso "Diciotti", il pm Patronaggio lavora per identificare i migranti
AgrigentoNotizie è in caricamento