menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Caso Cutrò", Nello Musumeci: "Certa burocrazia è come la mafia"

"Si prova rabbia di fronte a certa burocrazia dei cavilli e dei ritardi, che a volte appare pericolosa quanto la mafia. Confidiamo perciò in un tempestivo intervento del ministro dell'Interno Alfano, che restituisca fiducia a tante persone perbene costrette alla rassegnazione". Lo ha dichiarato il presidente della Commissione regionale Antimafia Nello Musumeci

"La spiacevole vicenda dell'imprenditore agrigentino Ignazio Cutrò rischia di vanificare il lavoro fin quì svolto dallo Stato a favore dei Testimoni di giustizia.

Si prova rabbia di fronte a certa burocrazia dei cavilli e dei ritardi, che a volte appare pericolosa quanto la mafia. L'impegno contro Cosa nostra non può essere solo una questione di polizia e magistratura: se lo Stato non crea anche consenso sociale non sarà mai rimossa dalla nostra società  l'omertà di cui i mafiosi si alimentano giorno dopo giorno. Confidiamo perciò in un tempestivo intervento del ministro dell'Interno Alfano, che restituisca fiducia a tante persone perbene costrette alla rassegnazione".

Lo ha dichiarato il presidente della Commissione regionale Antimafia Nello Musumeci.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento