Cronaca

Coronavirus, continuano a crescere i contagi e i ricoveri: è emergenza posti letto

L'Asp ha provveduto a riattivare anche l'area Covid al San Giovanni di Dio: su attuali 42 persone trattate in ospedale solo 3 sono vaccinate. Un mese fa i positivi erano 236, oggi sono quasi 1300

La provincia di Agrigento è tra quelle che su base regionale ha mostrato uno dei trend di crescita dei casi di positività al Covid-19 più alto e questo sta avendo già pesanti ripercussioni sul numero complessivo dei soggetti ricoverati.

A dirlo, nel consueto punto settimanale dell'Asp, è il commissario dell'Azienda Mario Zappia. I numeri sono, nella loro crudezza, impressionanti.

Il 4 luglio scorso i contagi erano appena 236, con solo 6 ricoveri. Un mese dopo, al 4 agosto, i ricoverati sono 42 e i positivi totali quasi 1300. Una crescita rapida, costante e allarmante, secondo Zappia, frutto di comportamenti irresponsabili da parte dei cittadini.

Un aumento dei contagi che ha come conseguenza il progressivo esaurimento dei posti disponibili presso il Covid-hospital di Ribera: ad oggi risultano infatti occupati 28 posti di medicina su 30 disponibili, 8 posti di terapia subintensiva su 10 e sei posti di terapia intensiva su 10.

Per questo l'Azienda, oltre a disporre un potenziamento del personale in servizio sta aprendo ai ricoveri Covid anche i posti letto del San Giovanni Dio.

"Conteremo il più possibile di non occuparli - ammette Zappia - ma dipende dal numero di pazienti e con i comportamenti che vengono assunti al momento dalle persone non abbiamo davvero speranze: la crescita dei contagi è costante. Invito tutti a non essere strafottenti e incoscienti e soprattutto a vaccinarsi".

Questo anche alla luce di un dato: delle 42 persone al momento ricoverate, solo tre erano state vaccinate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, continuano a crescere i contagi e i ricoveri: è emergenza posti letto

AgrigentoNotizie è in caricamento