Mancata raccolta di carta e cartone, Firetto: "Adesso basta, pronte diffide"

"Così come ho avviato una serie di interventi contro gli incivili - dice - allo stesso modo la ditta va richiamata alle sue responsabilità"

(foto ARCHIVIO)

"A seguito di numerose segnalazioni di cittadini per il mancato svuotamento da parte della ditta Sea dei mastelli contenenti carta e cartone, ho dato mandato agli uffici di inviare una lettera di contestazione e la comunicazione della sanzione ex articolo 21 del capitolato".

Differenziata a "singhiozzo", scoppia la protesta da parte dei cittadini

Ad annunciarlo è il sindaco di Agrigento Lillo Firetto, registrate le forti proteste di molti cittadini che hanno rilevato come non sia stato raccolto il rifiuto senza alcun annuncio o spiegazione.

Disservizi nella raccolta dei rifiuti, il servizio fa acqua da tutte le parti

"Un disagio inaccettabile" lo definisce il sindaco. "Così come ho protestato con la Regione per la decisione di farci conferire a Belpasso o a Bellolampo con aggravio di costi - continua -, così come ho avviato una serie di interventi contro gli incivili per l'abbandono di sacchetti di rifiuti per strada e contro lo scorretto conferimento della differenziata, allo stesso modo la ditta va richiamata alle sue responsabilità. La misura è colma".

La replica della Sea

L'amministratore unico della ditta Sea Gianni Mirabile, interviene in merito alla diffida inviata stamane dal sindaco di Agrigento Calogero Firetto e relativa a presunti disservizi nel servizio di ieri, mercoledì 28 agosto, nella raccolta di carta e cartone in alcune delle zone servite proprio dalla Sea. “Nella giornata di ieri – spiega Mirabile – i nostri operatori ecologici si sono trovati nelle condizioni di dovere raccogliere forti quantitativi di materiale considerando che la scorsa settimana per problemi legati agli impianti di conferimento, non era stato possibile effettuare la raccolta. Si è trattato dunque di rifiuti di due settimane. Abbiamo riempito 4 autocompattatori e non avevamo disponibilità di altri mezzi disponibili perché alcuni ancora pieni di rifiuti solidi urbani. Oggi ad ogni modo è stato effettuato un turno extra per il ritiro di ciò che é rimasto di ieri  Il conferimento agli impianti – aggiunge Gianni Mirabile – è diventato un problema molto serio per le imprese perchè, ad esempio, oggi su  6 autocompattatori pieni, ci hanno permesso di scaricare un solo mezzo, gli altri ora saranno scaricati nei giorni seguenti, ma sempre a poco a poco. Un problema che si ripete ogni settimana e che ovviamente rallenta il servizio.  Questo stato di cose – conclude Mirabile - influisce sulla tipologia del giorno successivo, come nel caso di ieri quando,  nonostante avessimo altri 4 mezzi a disposizione, fra il tempo di caricare ed andare a scaricare all'impianto seppur vicino, non è stato possibile  completare il servizio nei tempi concomitanti anche al fine turno lavorativo dell'impianto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: una persona in ospedale

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento