Carro funebre viaggiava senza assicurazione, bloccato dai poliziotti

L'auto stava andando a prelevare la salma per il funerale ed è stata fermata in un posto di blocco sulla statale 115

Evitare le “stragi del sabato sera”, per questo le pattuglie della polizia, nel week end, setacciano più che mai il territorio dell’Agrigento. Gli agenti, però, hanno “beccato” un mezzo adibito al trasporto delle salme, un comune carro funebre, privo  di copertura assicurativa.

L’auto è stata fermata lungo la statale 115, a Sciacca. Il carro funebre è staro bloccato poco prima di recarsi presso la casa del soggetto deceduto.

Inoltre, le pattuglie sono stari deferiti alla Procura della Repubblica di Agrigento, tre persone che guidavano in stato di ebbrezza alcoolica.

Si tratta di: M.F., 36 anni residente a Naro, fermato con un valore di 1.54, g/l. V.L., di 33 anni residente a Favara, fermato con un valore di 0,94, g/l. C.V., di 29 anni, residente a Mussomeli, fermato con un valore di 1.28, g/l. “Quest’ultimo – fanno sapere dalla Questura – veniva sanzionato per velocità non commisurata e bestemmie”. I tre conducenti sono stai fermati durante i posti di controllo a San Leone.

Un altro automobilista, un 48enne di Licata, con svariati precedenti di polizia, è stato trovato alla guida lungo la SS115 in prossimità del centro di Licata, con patente revocata per mancanza dei requisiti morali, e sanzionato con una multa di 5.000 euro.

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Come organizzare le pulizie al rientro dalle ferie estive

  • Il caffè è buono e fa bene

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Due colpi di pistola contro il balcone di casa di un disoccupato, aperta inchiesta

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento