rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Sciacca

Operazione "Caronte", al via il processo preliminare per gli imputati

Le accuse sono a vario titolo di aver favorito l'immigrazione clandestina in due diverse occasioni nel 2017

Si terrà martedì 21 gennaio l'udienza preliminare a carico degli imputati nel processo scaturito dall'operazione "Caronte", che vede alla sbarra diversi agrigentini con l'accusa a vario titolo di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Lo riporta il Giornale di Sicilia in edicola oggi.

Alla sbarra Nizar Zayar, di 32 anni; Nabil Zayar, di 35; Montasar Bouaicha, di 29; Fathi Taleb, di 35 anni e Salvatore Calcara, di 51 anni, di Sambuca, e Marco Bucalo, di 33, di Menfi. Chiesto il processo anche per Angelo Licciardi, di 59, di Marsala. La procura ha chiesto inoltre il processo anche per Lillo Barbera, di 50 anni, di Menfi, Michele Salvetti, di 45 anni di Brescia, Giuseppe Morreale, di 50 anni, di Santa Margherita Belice e per Girolamo Stassi, di 58, di Partanna.  Per tutti questi le accuse sono di altra natura e connesse, a vario titolo ed escludono il loro coinvolgimento diretto negli sbarchi.

I fatti alla base dell'operazione condotta all'epoca dai carabinieri di Sciacca risalgono al 2017.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "Caronte", al via il processo preliminare per gli imputati

AgrigentoNotizie è in caricamento