rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
La crisi

Caro bollette e aumento dei costi dei materiali, imprenditori in ginocchio: vertice in Prefettura

La massima autorità di Governo ha incontrato i vertici di Coldiretti e una delegazione dei produttori dei settori olivicolo e viticolo. Domattina arriva il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi

Imprenditori ed agricoltori ormai allo stremo a causa del caro bollette. Domani, il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, sarà ospite di Sicindustria per un viaggio all'interno delle imprese associate. Un momento importante di confronto che mira ad accendere i riflettori sulle eccellenze imprenditoriali regionali e sul loro rapporto con il territorio che le ospita. Alle 10,30 sarà alla Joeplast di Casteltermini. 

Bollette elettriche raddoppiate e decuplicate quelle del gas, imprenditore di Casteltermini: "Senza aiuti i prezzi al consumo saliranno alle stelle”

"Il nostro obiettivo - afferma il presidente di Sicindustria, Gregory Bongiorno - è quello di far conoscere al presidente Bonomi una Sicilia produttiva, raccontata direttamente dalla voce degli imprenditori che hanno sempre creduto in questa terra e continuano a farlo ogni giorno. Un'occasione unica per mostrare quanta bellezza, creatività e innovazione ci sia dentro l'impresa siciliana". Ormai in ginocchio anche gli imprenditori agricoli. E stamani, in Prefettura, si è tenuto un incontro con il direttore e il presidente provinciale di Coldiretti. Al faccia a faccia con il prefetto ha partecipato anche una delegazione di imprenditori agricoli del territorio che hanno riferito sul significativo aumento del costo dell’energia e dei materiali utilizzati per le produzioni agricole. 

Sono state riferite le difficoltà che stanno affrontando i produttori del settore olivicolo, a causa della lievitazione dei costi di produzione compresi quelli relativi alla molitura delle olive determinata dall’aumento dei costi dell’energia e di quello viticolo per le difficoltà connesse alla raccolta dell’uva i cui costi superano i ricavi, tant’è che molte aziende si sono determinate a non effettuare tale raccolta - hanno reso noto, in serata, dalla Prefettura - . La delegazione ha rappresentato che, tra i costi sopportati dalle aziende agricole, una quota rilevante è rappresentata dall’approvvigionamento idrico, problematica per cui vi era stato un intervento negli scorsi mesi da parte della Regione Siciliana che, tuttavia, non si è dimostrato risolutivo.

Caro bollette, per le imprese lo spettro dell'usura: "In molti si rivolgono agli strozzini"

Al termine dell’incontro in Prefettura, i rappresentanti di Coldiretti hanno esternato apprensione per il clima di sfiducia che aleggia tra gli agricoltori preoccupati per le conseguenze di un possibile aggravamento della situazione. Il prefetto Cocciufa, nel dimostrare piena disponibilità all’ascolto, ha assicurato che si farà portavoce delle istanze del comparto agricolo con il Governo nazionale e regionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro bollette e aumento dei costi dei materiali, imprenditori in ginocchio: vertice in Prefettura

AgrigentoNotizie è in caricamento