menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gaetano Vetro con un vassoio di chiacchiere ripiene

Gaetano Vetro con un vassoio di chiacchiere ripiene

Fra tradizione e modernità: ecco le "chiacchiere ripiene" di Gaetano Vetro

Alla ricotta, alla crema, al pistacchio ed al cioccolato; guarnite con zucchero a velo o cioccolata calda. Sono queste le nuove invenzioni del pasticcere agrigentino Gaetano Vetro. Il dolce tipico del Carnevale reso ancora più goloso

Alla ricotta, alla crema, al pistacchio ed al cioccolato; guarnite con zucchero a velo o cioccolata calda. Sono queste le nuove “Chiacchiere ripiene” ideate dal pasticcere agrigentino Gaetano Vetro del bar "Melody" di via Cicerone, ad Agrigento. Il dolce tipico del Carnevale reso ancora più goloso.

"L'idea è nata - spiega Gaetano Vetro - grazie ad uno dei miei viaggi. Ho visto queste chiacchiere ripiene e da subito le ho riproposte all'interno della mia pasticceria. Il mio lavoro è meticoloso e dispendioso. Bisogna trovare la tecnica giusta per rendere speciale un dolce già di suo molto gustoso".

"Quando fai questo mestiere - afferma il pasticcere agrigentino - devi avere molta pazienza, devi riuscire a stare al passo con i tempi allontanandoti dalla banalità. L'esempio lampante sono appunto le 'chiacchiere ripiene', che molti provano ad imitare".

"In due giorni - continua Gaetano Vetro - riusciamo anche ad impastare fino a dieci chili di farina e, quando i miei clienti mi chiedono qual è secondo me la 'chiacchiera ripiena' più buona, io ovviamente le consiglio tutte, ma con un occhio particolare per quella alla ricotta". Una vera e propria trovata culinaria quella del pasticcere Gaetano Vetro che va ad arricchire la varietà dei dolci tipici di carnevale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento