rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Porto Empedocle

Un rigassificatore a Porto Empedocle? Infuria la polemica contro l'amministrazione

Si torna a parlare del progetto tanto contestato: è bastato un accenno per far saltare i nervi soprattutto a chi avversa la Giunta Carmina, che respinge le accuse

Un terminale gnl (gas naturale liquefatto) nel porto di Porto Empedocle? L'argomento è tornato di strettissima attualità in questi giorni. Non perché i cantieri, ormai abbandonati, abbiano improvvisamente ripreso "vita", ma piuttosto perché di rigassificatore (o un suo simile) si parla soprattutto dalle parti delle opposizioni extraconsiliari (e social) del sindaco Carmina.

Rigassificatore, "tiene" l'autorizzazione paesaggistica dell'opera

Il primo cittadino è reo di un post sulla propria pagina Facebook nel quale ha esposto quanto emerso durante un tavolo tecnico con l'Autorità portuale regionale. In toni trionfalistici si parlava di rifacimento del porto, demolizione di edifici diruti, interventi di riqualificazione e, all'improvviso, anche di un terminale gnl. 

"Via della Seta", i cinesi interessati a Porto Empedocle: un dossier anche sul rigassificatore

Un tema che non è sfuggito ai più, con il sindaco che oggi respinge fermamente ogni accusa. "Si è trattato solamente di un post di Facebook che rendeva conto di quanto dettoci dall'Autorità portuale - spiega -. Ad oggi non ci è stato sottoposto alcun progetto in tal senso e comunque qualsiasi iniziativa di questo tipo troverebbe la nostra contrarietà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un rigassificatore a Porto Empedocle? Infuria la polemica contro l'amministrazione

AgrigentoNotizie è in caricamento