Cronaca

"La carica delle 104", tutti all’attacco contro i falsi invalidi

E' il caso dell'associazione "Amici di Agrigento Onlus", costituita da genitori di bambini disabili, che nella sua azione in favore di persone affette da malattie neuro-psichiatriche si è sentita in diritto di richiedere la costituzione di parte civile nell'instaurando procedimento penale

Così come non si argina l'ondata di sdegno sollevato dalla vicenda dei "falsi invalidi", che ha dato vita alla tristemente nota vicenda giudiziaria denominata "La carica delle 104", non si ferma nemmeno l'azione di quanti intendono ottenere giustizia perchè lesi in un diritto fondamentale o anche per tutelare il diritto di altri ad assistere i propri congiunti.

E' il caso dell'associazione "Amici di Agrigento Onlus", costituita da genitori di bambini disabili, che nella sua azione in favore di persone affette da malattie neuro-psichiatriche si è sentita in diritto di richiedere la costituzione di parte civile nell'instaurando procedimento penale, in quanto tra i potenzialmente lesi "dalle condotte, ad oggi presuntivamente illecite, poste in essere dai soggetti indagati".

Per questi motivi, attraverso il proprio legale, l'avvocato Leonardo Marino, l'associazione ha inoltrato richiesta alla Procura perchè sia evidenziata come "persona offesa nell’ambito della vicenda giudiziaria" che in atto vede coinvolti oltre cento soggetti, indagati a vario titolo per gravi reati che vanno dall’associazione a delinquere finalizzata alla truffa per ottenere la concessione delle agevolazioni previste dalla legge n.104/1992 che, com'è noto, prevede permessi retribuiti nei confronti dei dipendenti portatori di disabilità o che assistono familiari che ne sono affetti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La carica delle 104", tutti all’attacco contro i falsi invalidi

AgrigentoNotizie è in caricamento