rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022

Pochi uomini e turni massacranti, l'appello al prefetto dei vigili del fuoco: "Servono forze nuove”

A denunciare le criticità lavorative dei pompieri è il responsabile regionale della Uil Antonio Piazza

Nonostante l'emergenza incendi, nei comandi provinciali dei Vigili del fuoco in Sicilia non sono previsti arrivi di nuove forze. Da diversi anni le organizzazioni sindacali denunciano le carenze di organino che costringono i vigili a turni di lavoro estenuanti. Le recenti disposizioni ministeriali, avrebbero dunque escluso la Sicilia dalla possibilità di colmare i vuoti di orgnaico che consentirebbero al personale di operare in modo efficace e in sicurezza. “Avevamo chiesto l'intervento del prefetto di Agrigento per chiedere l'incremento del personale - dice dai microfoni di AgrigentoNotizie, Antonio Piazza della segreteria regionale della Uil – ma fino ad oggi non abbiamo avuto risposte. Chiediamo aiuto per l'ennesima volta, le nostre squadre continuano a lavorare in situazioni di pericolo che, viste le carenze di organico, incidono anche sugli standard di sicurezza per gli operatori.

La mancanza di personale non frena però le risposte dei Vigili del fuoco alle innumerevoli richieste di soccorso e che, per come specificato dal responsabile dell'organizzazione sindacale, vengono effettuate con squadre formate da un numero inferiore di vigili rispetto a quelle tipo, che dovrebbero essere formate da sei persone.

“Ad oggi – dice ancora il sindacalista – per Agrigento servirebbero una ventina di persone, ribadiamo il nostro appello alle istituzioni e alla prefettura affinchè si impegnino con il nostro dipartimento per far incrementare il numero dei vigili in servizio”.

Mancano almeno 45 pompieri in piena emergenza incendi, la Fns Cisl: "Turni massacranti e rischio infortuni in agguato"

Video popolari

Pochi uomini e turni massacranti, l'appello al prefetto dei vigili del fuoco: "Servono forze nuove”

AgrigentoNotizie è in caricamento