rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024

Autobotti ferme e persone malate senz’acqua, da Villaseta l’appello alle istituzioni: "Aiutateci"

AgrigentoNotizie ha incontrato i responsabili di un’azienda di autotrasporti che da 3 giorni è costretta a tenere i mezzi fermi per mancanza del prezioso liquido

Autobotti ferme e case senz’acqua nel quartiere popolare di Villaseta: questa è la drammatica condizione che vivono migliaia di famiglie agrigentine che quotidianamente devono fronteggiare l’emergenza idrica. Ai microfoni di AgrigentoNotizie i titolari di una ditta di autotrasporti e alcuni residenti lanciano un appello alle autorità affinchè si attivino per alleviare l’annoso problema. A Villaseta ha sede una ditta familiare che, stando a quanto riferito dal titolare, possiede tutte le autorizzazioni necessarie per l’approvvigionamento e la vendita di acqua potabile. Da tre giorni però non è più possibile riempire le autobotti perché dalla stazione di rifornimento di Monserrato non esce più acqua. Circostanza quest’ultima che ha costretto i responsabili a fermare ben 9 mezzi e a rifiutare le centinaia di chiamate dei potenziali clienti che chiedevano il servizio. Sempre secondo quanto appreso da AgrigentoNotizie, la ditta non avrebbe ricevuto nessun avviso e improvvisamente si sarebbero visti privare della loro fonte di reddito primaria dalla quale dipendono cinque nuclei familiari.

Comitato ordine e sicurezza pubblica sulla siccità: fonti alternative e manichette per il centro storico, ma anche "guerra" agli sprechi

Alla vista delle telecamere di AgrigentoNotizie, a Villaseta, due abitanti della zona si sono avvicinati per denunciare pubblicamente il loro disagio. Il primo è stato il signor Gerlando. Abita con la moglie che soffre di una grave malattia e con 4 figli. Sono in casa senz'acqua e non riescono ad ottenere il prezioso liquido sia dai privati che da Aica. A chiedere aiuto al prefetto di Agrigento e al sindaco è stato anche il signor Alessandro che è padre di 5 figli. Quest’ultimo, operatore ecologico di professione, ai microfoni di AgrigentoNotizie ha spiegato di essere costretto a lavarsi con le bottiglie d’acqua dopo aver finito il turno di lavoro. A poco più di due settimane dall’inizio della stagione estiva la crisi idrica inizia a farsi più insistente e, con l’innalzarsi delle temperature e in assenza di interventi urgenti, gli attuali disagi potrebbero realmente intensificarsi fino a mettere a rischio l’ordine pubblico.

Dossier. Abbandonato e vandalizzato, vi portiamo dentro al dissalatore "fantasma" di Porto Empedocle

Crisi idrica: rifornire il carcere con le autobotti e recuperare acqua per Favara

Dossier. Rubinetti a secco e acqua persa per strada: da 15 anni la nuova rete idrica di Agrigento ostaggio della burocrazia

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento